Un pò di patchwork, tante stoffe, un gatto nero e un pò di me
Chi sono?
Sono casinista e incasinata. Mi chiamo Gaya, mi piace l'azzuro, i libri fantasy pieni di draghi e magia e le cose morbidose! E il gattaccio nero che vedete a destra ovviamente, la mia croce e delizia ;)
Ho provato tutti gli "hobby creativi" come vengono chiamati: punto croce, decoupage, quilling, encaustic... Ma resto fedele alla mia macchina da cucire, alle stoffe colorate (e possibilmente pelose!) e amo fare borsette. Se avete domande, proteste, consigli da chiedermi, fatelo, questo blog nasce proprio per questo.

Siti di stoffe, patchwork e simile
Punto croce in Friuli Venezia Giulia
Quilting & Needlework Message Board
Craftster
Quilter's News Network
La mia lista su Wists
Sito di beneficenza del gruppo yahoo Puntocroce

Siti che mi piacciono in generale
Neopets
Tutori stagni
Graphic garden
Leendert Jan Vis
Bloglines

Blogs dove vado volentieri

Il mondo di Ila Ricamina
Debito di Sonno
Fiordizucca
Desperate stitcher
Il suo cane sbava
The calico cat
Nel sacco con il gatto
Sono nata di domenica
Il mercante di passioni
Iridalia


Archivi
marzo 2005  aprile 2005  maggio 2005  giugno 2005  luglio 2005  agosto 2005  settembre 2005  ottobre 2005  novembre 2005  dicembre 2005  gennaio 2006  febbraio 2006  marzo 2006  aprile 2006  maggio 2006  giugno 2006  luglio 2006  agosto 2006  settembre 2006  ottobre 2006  novembre 2006  dicembre 2006  gennaio 2007  febbraio 2007  marzo 2007  aprile 2007 




Posso aiutarti? Mi trovi qui
fiorfior@tin.it


lunedì, luglio 03, 2006

Due castelli, bora e scottatura

Splendido weekend in canoa!
Sabato con Roby, Carlo ed Ermanno ci siamo uniti al gruppo Arcobaleno per fare un rilassante giro del canale del Brancolo, nel golfo di Panzano. L'acqua è di risorgiva, e nonostante la giornata fosse afosa e caldissima ci siamo subito rinfrescati. L'acqua a dire il vero era talmente gelida che solo alcuni hanno avuto il coraggio di fare il bagno! E in certi casi imbrogliando!
Domenica mattina invece ci siamo imbarcati sempre a Panzano per raggiungere Grignano. La manifestazione si svolge da molti anni, e il nome due castelli si riferisce appunto al castello di Duino da cui parte e a quello di Miramare dove si conclude.
Il tempo non è stato clemente però, e ci siamo beccati un bel pò di borino che soffiava ovviamente in senso contrario.
Nella foto potete vedere (oltre alla mia affascinante nuca che ora scotta da morire per il sole) il mare bello mosso.

Il vento però l'ha reso infinitamente più divertente, e siamo arrivati (dopo una sosta pranzo nella spiaggetta di Duino) felici ed esausti a Grignano, proprio vicino al castello.

E per il tour fotografico completo, potete andare sul sito di Carlo che ha raccolto le foto e le ha pubblicate a velocità lampo!

Ora vado a fare mille cose arretrate, e a preparare la cena dato che ho ospiti stasera (argh).
Ma per non far mancare un minimo di cucito oggi vi propongo due links divertenti:

Il sito di Sarah Ann Smith, vera artista che crea pannelli patchwork incredibili. E ha anche un blog, giusto per farmi morire di invidia con più regolarità... è bravissima

Un sito cinese, con dei progetti free molto carini da fare ovviamente basandosi solo sulle immagini. Potete tradurlo con Babelfish, ma i risultati sono scarsi (sempre meglio di nulla si suol dire).
Consiglio la pecorella pelosa, il contenitore a fiore (ma è difficilissimo mi sa) e la bustina porta cellulare. E qualcuno ha mai visto questa specie di macramè uncinettoso altrove? E' davvero strano.

Baci a tutti! Posted by Picasa

5 Comments:

  • At 03 luglio, 2006 18:47, Anonymous Rosyla said…

    Ciao Gaia visito spessissimo il tuo blog perchè mi piace molto! Sei molto brava!Complimenti!!!
    Non ho resistito a rispondere alla tua domanda se qualcuno conosce questo" macramè uncinettoso", ebbene è il lavoro fatto con l'antica forcella (la forcella. nelle foto, è modernizzata dall'impugnatura gialla), non è molto conosciuto ma è facilissimo da fare, la prima volta (diversi anni fa) vidi lavorare una suora e mi appassionai, adattai dei ferri da maglia facendoli a U ( mi sono spiegata? Bho' !!) perchè non è facile trovarla nelle mercerie ( almeno qui da me: Calabria), poi la trascurai perchè ho tantissimi altri hobby(cucito, maglia a macchina, punto croce, uncinetto ecc), ogni tanto ritorna la voglia ma non riesco ancora a trovarla. Spero di averti delucidata un po'!
    Continua sempre cosi' che il tuo blog è super!!!
    Salutissimi Ros...( Rosyla è il nick che uso nei forum che frequento)Sciaooo

     
  • At 04 luglio, 2006 06:56, Anonymous Anonimo said…

    ciao Gaya....
    ho appena visto le foto dell'impresa....complimenti....te ne propongo una un pochetto più lunga.....ma fattibile..ehheeh...
    allora parti con la canoa costeggi in direzione ovest....quindi lignano.. venezia chioggia....arrivi alla foce del po.. svolta a destra ed entri...quindi risalendo il po(che viste le pioggie è quasi percorribile solo con canoe) raggiungi il ticino lo imbocchi e dopo qualche km ci troviamo e ti offro un lauto rinfresco.....
    ciao complimenti ancora per le imrese......ehi.....potreste scriverci un book con le varie imprese ed uscite.....sarebbe simpatico.....
    Lucio

     
  • At 04 luglio, 2006 08:58, Blogger Pecorella Smarrita said…

    La pecora pelosa è per me,vero?!?Davvero carina,proverò a farla!ovviamente quando avrò un po' più di tempo!Complimenti per le tue imprese "canoistiche"sei molto coraggiosa!Un abbraccio :O)

     
  • At 04 luglio, 2006 15:05, Blogger Gaya said…

    Rosyla: Ciao!!! Benvenutissima!!
    Interessantissima la tua spiegazione, non lo conoscevo proprio. Certo che sei stata molto fantasiosa a piegare i ferri per crearti la forcella! Che tipo di lavori si realizzano? Lì mi sembra di aver visto degli scialli. Grazie dei complimenti poi, sono tutta rossa (beh, anche per la scottatura, lo ammetto ;o)

    Lucio: eh, la vedo un pò dura anche se c'è chi l'ha fatto. Preferisco andare in mare a dire il vero, lo trovo più rilassante. Ma grazie dell'ipotesi di rinfresco all'arivo.

    Pecorella smarrita: Certo che è per te la pecora, ma io la rimanderei a quando fa meno caldo. Però è davvero un amore. Per quanto riguarda il coraggio non ne ho molto, è abbastanza tranquillo di solito sotto costa e alla peggio (per fortuna) so nuotare. In fiume non avrei mai il coraggio di farlo però loro vanno sott'acqua in continuo...brrr

     
  • At 06 luglio, 2006 12:07, Blogger Viviana said…

    Bravi! Che bella gita! Viene voglia di pagaiare anche a me che non sono dotata di nessun gene dello sport!!

     

Posta un commento

<< Home




Get awesome blog templates like this one from BlogSkins.com