Un pò di patchwork, tante stoffe, un gatto nero e un pò di me
Chi sono?
Sono casinista e incasinata. Mi chiamo Gaya, mi piace l'azzuro, i libri fantasy pieni di draghi e magia e le cose morbidose! E il gattaccio nero che vedete a destra ovviamente, la mia croce e delizia ;)
Ho provato tutti gli "hobby creativi" come vengono chiamati: punto croce, decoupage, quilling, encaustic... Ma resto fedele alla mia macchina da cucire, alle stoffe colorate (e possibilmente pelose!) e amo fare borsette. Se avete domande, proteste, consigli da chiedermi, fatelo, questo blog nasce proprio per questo.

Siti di stoffe, patchwork e simile
Punto croce in Friuli Venezia Giulia
Quilting & Needlework Message Board
Craftster
Quilter's News Network
La mia lista su Wists
Sito di beneficenza del gruppo yahoo Puntocroce

Siti che mi piacciono in generale
Neopets
Tutori stagni
Graphic garden
Leendert Jan Vis
Bloglines

Blogs dove vado volentieri

Il mondo di Ila Ricamina
Debito di Sonno
Fiordizucca
Desperate stitcher
Il suo cane sbava
The calico cat
Nel sacco con il gatto
Sono nata di domenica
Il mercante di passioni
Iridalia


Archivi
marzo 2005  aprile 2005  maggio 2005  giugno 2005  luglio 2005  agosto 2005  settembre 2005  ottobre 2005  novembre 2005  dicembre 2005  gennaio 2006  febbraio 2006  marzo 2006  aprile 2006  maggio 2006  giugno 2006  luglio 2006  agosto 2006  settembre 2006  ottobre 2006  novembre 2006  dicembre 2006  gennaio 2007  febbraio 2007  marzo 2007  aprile 2007 




Posso aiutarti? Mi trovi qui
fiorfior@tin.it


martedì, gennaio 10, 2006

Ieri monumentale lavoro di spostamento del computer dalla mia stanza a quella dove stava mia sorella prima di sposarsi. Il risultato è che posso finalmente dormire senza il rumore di sottofondo delle ventole (credo siano 4 al momento...il mio pc è un tipo caliente).
Hello nonostante ripetuti tentativi ancora non funziona, e quindi non posso più mettere screenshots. Eccovi due links senza immagine trovati nei giorni scorsi:
My paper crane shop: non posso dire che mi entusiasmi, ma la borsa fatta a forma di tostino con il porta monete a fetta di pane è molto originale
Tom the Turkey: un spilla a forma di tacchino...secondo me davvero bella.

In questo periodo c'è lo Shop hop e ci sono moltissimi sconti in alcuni negozi online di stoffe. Ne ho spulciati tre che hanno davvero molte stoffe scontate, sto meditando se e dove fare un ordine:
Quilter's paradise, Quilter's quarter, Fabric Shack

E poi mi chiedevo una cosa: su molti blog ho letto un disclaimer come questo:
Disclaimer
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere tramite i collegamenti posti all'interno del sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Il fatto che blog fornisca questi collegamenti non implica l'approvazione dei siti stessi, sulla cui qualità, contenuti e grafica è declinata ogni responsabilità.


Non mi ero mai sognata che qualcuno potesse definire un blog "testata giornalistica", dovrei inserirlo anche io da qualche parte? Mi fa un pò ridere l'idea...

4 Comments:

  • At 10 gennaio, 2006 13:36, Anonymous Gorgoglio said…

    Il disckaimer l'ho messo anche io da subito...non si sa mai :)

     
  • At 10 gennaio, 2006 14:21, Anonymous Anonimo said…

    Cara Gaya,
    leggo degli acquisti online per materiale in sconto. Volevo solo farti presente che questo dicembre mi è capitato già due volte di ricevere un pacco dall'estero e di dover pagare una tassa di sdoganamento di €5,5.

    Non so cosa sia successo recentemente con le Poste, ma se mentre prima facevo shopping su Amazon pagando al mittente le normali spese di spedizione e nulla più... a quanto pare hanno cominciato ad applicare un importo per sdoganare i pacchi in arrivo dall'estero.

    Mi è successo sia su un libro in arrivo da Amazon.com, sia su un pacchetto mandato da un privato in Svizzera.

    Non so se questo importo possa variare con il peso, o il volume, o l'importo dichiarato.

    Vabbè, era solo per fartelo sapere.

    A presto!
    Ciao, Paolo

     
  • At 10 gennaio, 2006 14:43, Blogger Gaya said…

    Ciao Paolo,
    è successo anche a me la settimana scorsa per un pacco proveniente dal Giappone. Mi sono fatta spiegare dalla signora alla posta (che era disponibilissima anche se con la bocca piena di torrone!) che mi ha chiarito un pò di dubbi. Se si riceve un pacco è apribile, quindi non viene fermato obbligatoriamente dalla dogana (credo a quel punto dipenda dal valore dichiarato della merce), se è una raccomandata e proviene da fuori dell'unione europea viene obbligatoriamente passato in dogana perchè non è possibile aprirlo. I 5,50 sono 2,50 euro di diritti doganali, e 3 euro di spese postali aggiuntive dalla dogana alla posta.
    I tuoi erano pacchi o raccomandate? Se sono oggetti non troppo pesanti o voluminosi di solito dall'america vengono in global priority. Comunque la cosa è sempre un pò misteriosa, io ultimamente preferisco fare due ordini piccoli che uno grosso, in modo da evitare che venga appunto fermato.

     
  • At 13 luglio, 2006 10:28, Anonymous Anonimo said…

    Excellent, love it!
    » »

     

Posta un commento

<< Home




Get awesome blog templates like this one from BlogSkins.com