Un pò di patchwork, tante stoffe, un gatto nero e un pò di me
Chi sono?
Sono casinista e incasinata. Mi chiamo Gaya, mi piace l'azzuro, i libri fantasy pieni di draghi e magia e le cose morbidose! E il gattaccio nero che vedete a destra ovviamente, la mia croce e delizia ;)
Ho provato tutti gli "hobby creativi" come vengono chiamati: punto croce, decoupage, quilling, encaustic... Ma resto fedele alla mia macchina da cucire, alle stoffe colorate (e possibilmente pelose!) e amo fare borsette. Se avete domande, proteste, consigli da chiedermi, fatelo, questo blog nasce proprio per questo.

Siti di stoffe, patchwork e simile
Punto croce in Friuli Venezia Giulia
Quilting & Needlework Message Board
Craftster
Quilter's News Network
La mia lista su Wists
Sito di beneficenza del gruppo yahoo Puntocroce

Siti che mi piacciono in generale
Neopets
Tutori stagni
Graphic garden
Leendert Jan Vis
Bloglines

Blogs dove vado volentieri

Il mondo di Ila Ricamina
Debito di Sonno
Fiordizucca
Desperate stitcher
Il suo cane sbava
The calico cat
Nel sacco con il gatto
Sono nata di domenica
Il mercante di passioni
Iridalia


Archivi
marzo 2005  aprile 2005  maggio 2005  giugno 2005  luglio 2005  agosto 2005  settembre 2005  ottobre 2005  novembre 2005  dicembre 2005  gennaio 2006  febbraio 2006  marzo 2006  aprile 2006  maggio 2006  giugno 2006  luglio 2006  agosto 2006  settembre 2006  ottobre 2006  novembre 2006  dicembre 2006  gennaio 2007  febbraio 2007  marzo 2007  aprile 2007 




Posso aiutarti? Mi trovi qui
fiorfior@tin.it


lunedì, giugno 06, 2005

Sacca da anfibi!

Buongiorno buongiorno!
Come promesso ecco un pò di foto della sacca per il presidente, non tutte sono venute perfette perchè il mio fotografo è stato innervosito dal fatto che avesse poche manciate di secondi per farle con una macchina che non conosce (scherzo Max, vanno benissimo!).

Per farla ho usato una stoffa blu molto molto grossa, quella usata spesso in barca, e per restare in tema il cordino per chiuderla e per trasportarla viene dal negozio di attrezzature nautiche sotto casa.
2 soli pezzi principali: 1 rettangolo e un cerchio per il fondo. Per comodità ho disegnato prima il cerchio (ottimo utilizzo di una scodella da portata Bofrost) e calcolato la larghezza del rettangolo in base al diametro del cerchio.
Il rettangolo l'ho ricamato a macchina: in alto la famosa scritta "IL PRESIDENTE", ai due fianchi un ricamo di Embroidery Online chiamato Froggy Folk 1 (11126 design CH681 Dinner) che ho modificato separando la rana e la libellula e mettendole ai due lati della scritta. La libellula l'ho ricamata con dei filati metallizzati blu, per farla assomigliare un pò di più alla nostra Libellula depressa. Per chi non conoscesse la libellula in questione, vi rimando alla foto che avevo scattato a Borgo Grotta, e messo un paio di post più in basso, oppure a una serie di foto scattate da persone mooolto più brave di me!
Sotto alla scritta il mio capolavoro: il logo del convegno digitalizzato usando Bernina Artista.




A sinistra il logo come lo vedete sul sito internet, al centro modificato per toglierli lo sfondo (l'alabarda è di quell'orrido color fragola per distinguerla bene dal colore di fondo), e in ultimo la versione ricamata.

Un paio di passaggi per creare la borsa.


Una volta finito di ricamare la stoffa, ho girato verso l'interno un centimetro circa dal bordo in alto e l'ho cucito per fissarlo


Ai due estremi ho girato un piccolo angolo e l'ho cucito: questo permette di passare tranquillamente il cordino che servirà poi a chiuderla, senza che la stoffa si sfilacci e si rovini (e senza orribili cuciture a mano! ;o) )
Un passaggio che non ho fotografato purtroppo: ora che i due angolini sono fissati, potete girare nuovamente verso l'interno il bordo superiore per creare lo spazio dove far passare il cordino. Io ho scelto di lasciarlo abbastanza largo girando circa 6cm di stoffa, dato che la tela è molto grossa e il cordino scivolava a fatica.


Ecco una visione dal retro: il ricamo è stato fatto nel centro della striscia in modo da mettere poi la cucitura dietro. A questo punto basta avvicinare i due lati corti (dritto contro dritto) e cucire lungo tutto il lato. Dato che avete creato quei due triangolini ai due estremi, non correte il rischio di chiudere lo spazio dove passerà il cordino, e la cucitura si fermerà proprio prima dei nostri due triangoli.


Ecco il fondo: fissato con un sacco di spilli per essere sicuri. Tra la stoffa del fondo e il tubo che avete cucito dovrete inserire un piccolo anello (di stoffa, corda o quello che preferite) che servirà a fissare il cordino di chiusura.
Consiglio un paio di passaggi un più con la macchian da cucire in quella zona perchè tutto il peso andrà a gravare su quella cucitura...
Dato che la mia stoffa era molto grossa e non sfilava quasi per nulla, non ho fatto una fodera.



Ed ecco la sacca finita: il cordino passa nel bordo superiore, esce e si fissa nell'anella che avete cucito sul fondo. In questo modo quando la mettete sulla spalla si stringe automaticamente evitando che escano anfibi o quant'altro! Il cordino è stato annodato alla meno peggio (non sono proprio in grado di fare nodi...) ma Sandro mi ha immediatamente indicato che nodo usare (e mi sono già dimenticata il nome...qualcosa con le margherite? ehm... )
Un'unica nota: io ho girato il bordo superiore del tessuto verso l'interno, se usate una stoffa che non ha stampe specifiche e che quindi ha la stessa colorazione sia dentro che fuori vi conviene girare il bordino all'esterno, in modo che il cordino esca direttamente dal lato giusto senza creare una piega come nel mio caso...la prossima volta starò più attenta!

Altre due foto lampo del ricamo su una bustina zippata (ormai sono una maga delle zip) per Carlo invece, da un lato sempre il logo del convegno (sul grigio chiaro però l'acqua non risalta molto mi sa, preferisco l'effetto che fa sulla stoffa blu scura) e dall'altro il logo vecchio della Apple, mio primissimo tentativo di digitalizzare qualcosa. Ora in teoria potrei ricamare mele e ranocchie sull'alabarda su tutto..e non mi viene in mente nulla! Credo che comunque ricamerò il logo del PPP05 su qualcosa per ricordo anche per me...Lucia lo vuoi anche tu per ricordo??




Ciao a tutti!
Gaya

5 Comments:

  • At 06 giugno, 2005 23:48, Anonymous Carlo said…

    Ancora non so come ringraziarti, sei troppo bravissimissima e l'astuccio melairidato e' splendido e fara' morire di invidia tutti i miei amici melomani :)

    Un bacione a forma di mela che ti faccia vedere tutti e 6 i colori :*
    Carlo

     
  • At 07 giugno, 2005 11:50, Anonymous Lucy said…

    Ovvio che voglio anch'io il logo ricamato del PPP05 per ricordo... Se posso permettermi un consiglio una bustina con zip sarebbe un ottimo regalo per il mio compleanno, visto che oramai sei così brava a farle..... comunque hai tempo per pensarci
    Baci baci
    LU

     
  • At 07 giugno, 2005 13:55, Anonymous Anonimo said…

    Per le foto no comment, non si possono mettere delle foto così sfocate su un blog! Vergogna! ;o) Il fotografo deve essere stato veramente veramente molto maldestro e distratto!!!!!!

     
  • At 07 giugno, 2005 15:02, Blogger Gaya said…

    Che vuoi farci, al fotografo vogliamo bene e ce lo teniamo così! ;o)

     
  • At 13 luglio, 2006 07:16, Anonymous Anonimo said…

    Cool guestbook, interesting information... Keep it UP
    »

     

Posta un commento

<< Home




Get awesome blog templates like this one from BlogSkins.com