Un pò di patchwork, tante stoffe, un gatto nero e un pò di me
Chi sono?
Sono casinista e incasinata. Mi chiamo Gaya, mi piace l'azzuro, i libri fantasy pieni di draghi e magia e le cose morbidose! E il gattaccio nero che vedete a destra ovviamente, la mia croce e delizia ;)
Ho provato tutti gli "hobby creativi" come vengono chiamati: punto croce, decoupage, quilling, encaustic... Ma resto fedele alla mia macchina da cucire, alle stoffe colorate (e possibilmente pelose!) e amo fare borsette. Se avete domande, proteste, consigli da chiedermi, fatelo, questo blog nasce proprio per questo.

Siti di stoffe, patchwork e simile
Punto croce in Friuli Venezia Giulia
Quilting & Needlework Message Board
Craftster
Quilter's News Network
La mia lista su Wists
Sito di beneficenza del gruppo yahoo Puntocroce

Siti che mi piacciono in generale
Neopets
Tutori stagni
Graphic garden
Leendert Jan Vis
Bloglines

Blogs dove vado volentieri

Il mondo di Ila Ricamina
Debito di Sonno
Fiordizucca
Desperate stitcher
Il suo cane sbava
The calico cat
Nel sacco con il gatto
Sono nata di domenica
Il mercante di passioni
Iridalia


Archivi
marzo 2005  aprile 2005  maggio 2005  giugno 2005  luglio 2005  agosto 2005  settembre 2005  ottobre 2005  novembre 2005  dicembre 2005  gennaio 2006  febbraio 2006  marzo 2006  aprile 2006  maggio 2006  giugno 2006  luglio 2006  agosto 2006  settembre 2006  ottobre 2006  novembre 2006  dicembre 2006  gennaio 2007  febbraio 2007  marzo 2007  aprile 2007 




Posso aiutarti? Mi trovi qui
fiorfior@tin.it


martedì, marzo 29, 2005

Nella macchina da ricamo...

Ieri ho iniziato la famosa borsa di seta double-face. Non potevo farla in modo semplice (comincio a sospettare che sia parte della mia natura complicarmi la vita) e quindi abbiamo deciso di ricamarla. Qui sotto vedete la nostra Singer (XL-100), l'abbiamo da vari anni ma non avevamo praticamente mai usato l'unità da ricamo perchè i ricami della Singer erano decisamente bruttini e le schede costosissime. Poco tempo fa però abbiamo scoperto che esiste la possibilità di scrivere su delle schede vuote, e dopo aver ottenuto tutto il necessario dall'America, ora possiamo ricamare praticamente tutto, dato che in internet come ben si sa, si trova di tutto!


Ma prima diamo due misure. Il fondo è un quadrato 18x18 (abbiamo deciso di tenere i margini di cucitura larghissimi, di 1cm perchè la seta sfila solo a guardarla), il bordo è un unica fascia 20x66cm. Abbiamo scelto un disegno di farfalla semplice, solo una quiltatura in pratica, e l'abbiamo ricamato in rosa sul lato verde (per richiamare l'interno e perchè abbiamo pochi colori di filato Madeira e quello era miracolosamente giusto ;o) )
Questo è il momento emozionante (e angosciante) del ricamo. Sulla destra della macchina, nella tazza rotta di Newton, c'è il rocchetto di filo, abbiamo imparato alla fiera di Vicenza che per i filati metallici o scivolosi e per i rocchetti troppo grossi si può creare un paio di anelle dove far passare il filo con le spille da balia (si dovrebbe vedere nella foto ingrandita) e mettere il filo a lato della macchina in un contenitore. E tenere lontano il gatto....

1 Comments:

Posta un commento

<< Home




Get awesome blog templates like this one from BlogSkins.com